Baggio e il San Paolo

Quando entrammo nel caffè il brusio della piazza si tramutò in un vespaio. Sembrava di essere tornati indietro di vent’anni. Un ragazzino con la sciarpa viola beveva boccali su boccali di birra; dei vecchi decrepiti sospiravano e bevevano gazzosa in un angolo, una bambina stringeva un Super Tele rosso e nero, un bambino con un codino riccio muoveva dei pupazzetti idrocefali in maglia azzurra da una parte all’altra del bancone; un cameriere inciampava nella folla inneggiante e inneggiava a sua volta, ma lo sguardo di ognuno era concentrato lassù.

“Roberto.” Disse qualcuno. Alzammo lo sguardo. A pochi metri stava un vecchio Séleco. Dentro il Séleco scorrevano le immagini del San Paolo in festa e di un campo verde che a poco a poco si riempiva di calciatori…

Like this on Facebook

Annunci

0 Responses to “Baggio e il San Paolo”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: